slide_cisano.jpg

 Soci

Chiusavecchia

 

Provincia: Imperia
Abitanti: 580
Indirizzo Municipio: P.zza Caduti di Guerra, 5
Telefono: 0183.52406
Fax: 0183.529900
Sito internet: www.comune.chiusavecchia.im.it
E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Non è insensato pensare che Chiusavecchia sia stata un caposaldo limitaneo bizantino. Una "chiusa" nel luogo più stretto dove le valli dell'Impero e del Maro si congiungono. Un esempio simile lo abbiamo anche in Cisano (un tempo Clusanum) anch'esso posto alla confluenza delle valli Neva e Pennavaira. In ambo i casi la chiusa era a guardia della direttrice viaria verso il Piemonte. Un'ipotesi suffragata anche dalla collocazione dei borghi: Torria, Chiusanico e Lucinasco formano una linea trasversale sulla valle. Nel basso medioevo Chiusavecchia era, per questi paesi, il centro industriale e commerciale di fondovalle; ciò grazie alla collocazione lungo l'Impero, che permise lo sfruttamento dell'energia idraulica. Olivastri e Sarola sono le due ville di Chiusavecchia; nuclei agricoli, sviluppatisi dopo il XV secolo con la coltivazione intensiva dell'ulivo. I due borghi trassero vantaggio anche dalla posizione lungo la principale via di collegamento alla strada Marenca, che risaliva il crinale occidentale della valle Impero.  Il benessere portato dal commercio e dalla produzione dell'olio, tra il XVI e il XIX secolo, è visibile nelle chiese, simboli della collettività. All'inizio del XVI secolo fu ristrutturato a Chiusavecchia il santuario della Madonna dell'Uliveto, pochi decenni dopo fu ricostruita la Chiesa di San Vincenzo a Sarola, dove oggi si può ammirare una tela del Borzone – pittore genovese del XVI secolo - che ritrae, con insolita iconografia, Cristo e S. Caterina da Siena.

Nei secoli successivi furono ammodernate, in forma barocca, la parrocchiale di Olivastri e la parrocchiale di San Biagio, dove è conservato uno dei più imponenti crocifissi della Liguria occidentale, collocabile fra XV e XVI secolo. La religiosità e la vita sociale si coniugano in valle Impero nelle numerose compagnie e confraternite. A Cesio e Sarola si svolge ancora la "Cena Domini", Il Pasto del Giovedì Santo; un evento particolarmente amato. Per gli uomini di Sarola è un incontro conviviale, arricchito con particolari piatti della cucina locale, dalle ricette gelosamente custodite. Il merluzzo e le acciughe, cucinate e servite dalle donne, che non possono partecipare al Pasto, dominano in quell'occasione sulla tavola; cibi usuali che da qui transitavano lungo la Via del Sale per raggiungere la pianura padana. Ancor oggi a Chiusavecchia si confezionano e si commercializzano acciughe conservate nell'eccezionale olio extra vergine d'oliva della valle Impero. La vecchia Chiusa, baricentro della valle, si propone oggi, con il Mulino di Roccanegra, o gumbu de Chilotto, ideato dallo scrivente con gli architetti Ilvo Calzia e Riccardo Torello, quale luogo aggregante dei piccoli produttori. Sarà una "vetrina sul territorio", punto di riferimento e d'incontro per gli amanti del gusto e dei profumi mediterranei, un'opera voluta dalla Comunità Montana dell'Ulivo, per promuovere, con i prodotti locali, un patrimonio ambientale e culturale ancora sconosciuto ai più.

APPUNTAMENTI

  • Fiera 2 di Giugno a Chiusavecchia
  • Processione e Festa Patronale dell'8 di settembre a Chiusavecchia
  • Pasto del Giovedì Santo frazione Sarola

LUOGHI DA VEDERE

  • Santuario della Madonna dell'Uliveto a Chiusavecchia
  • Borgata Sarola
  • Borgata Olivastri
  • Sentieri Valle Impero

INFO/OSPITALITA'

  • B&B "Io e Te" a Chiusavecchia
  • Agriturismi: Le Giare
  • Le Casette
  • Il Girasole (a Sarola)
  • Azienda Agricola Gandolfo Alessandro
  • Azienda Agricola Belgrano Carmen
  • Immerso nel verde (ad Olivastri)

Strutture sportive: campo da calcio, sentiero da trekking e mountain bike.

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy. Vi preghiamo di leggere la ns. documentazione * Cookies *.

Accetto i cookies da questo sito / I accept cookies from this site